L’ARRIVO DI UN FRATELLINO

L’ARRIVO DI UN FRATELLINO

L’ARRIVO DI UN FRATELLINO 1599 1063 Neogenes

Di Mamma senza patente

È proprio vero che quando nasce un nuovo bambino l’amore si moltiplica.

Un attimo prima pensi, riuscirò ad amarli allo stesso modo?
Poi lo guardi per la prima volta negli occhi e, con un suono simile allo scoppiettio dei popcorn, il tuo cuore diventa più grande.. ‘POP!’

Ma non si può dire che l’esperienza del primogenito e del secondogenito siano uguali, anzi…

Le differenze iniziano ancor prima di nascere,

NELLA PANCIA DELLA MAMMA:

Il primo vive la gravidanza in un limbo ovattato, al massimo sente la voce del papà che lo chiama dolcemente e le sinfonie di Mozart, la mamma non alza pesi e si riposa il più possibile.

Il secondo vive in una specie di ambiente schizofrenico in cui si passa dal silenzio assoluto a urla improvvise e stridule “che cosa stai facendooo, adesso rimetti tutto apposto sennò niente cartoniii!!”
Per tutti i nove mesi sente la presenza del fratellone, nel senso che la sente proprio addosso, perché ovviamente al secondo giro la mamma non può permettersi di evitare pesi e manco di riposarsi! Quanto alle sinfonie.. più probabile che senta le sigle di Rai Yo-yo.

IL CORREDINO

Al primo giro il neonato ancor prima di nascere ha un guardaroba da fare invidia a Lapo Elkann, tra camiciole della fortuna, 10 berrettini, 20 paia di scarpine taglia zero, salopette, pagliaccetti, bretelle e papillon (tutta roba completamente inutile ovviamente).

Il secondogenito invece verrà rigorosamente vestito con i vestitini del fratello maggiore. Gli si comprano un paio di tutine nuove giusto per non fare brutta figura in sala parto. E se la maggiore è una sorella.. oh ma chi l’ha detto che il rosa è solo da femmina scusa..

IL BAGNETTO

Con il primo bimbo il bagnetto è un’attività quotidiana imprescindibile.
“Dai venite a farvi un aperitivo, portate anche il piccolo..”
“Ma sei matto? A quell’ora abbiamo pappa+bagnetto+ninna nanna+lettura libro+coccole+sonnifero!!!”
Sembra che senza il bagnetto, tutto l’equilibrio psicofisico del piccolo ne risentirà e da grande potrebbe fare il serial killer.

Con il secondo..
“Quando hai detto che è l’aperitivo? Ah ok tanto il bagnetto l’ha già fatto ieri, per un po’ di giorni è a posto”

Non voglio immaginare con il terzo.. spero per loro che sia un inverno abbastanza piovoso.

LE CADUTE

Si sa, ogni bambino prima di imparare a deambulare come si deve prenderà la sua dose di craniate. È la reazione dei genitori che cambia..
Al primo giro.. BOOM!
Parte la procedura d’emergenza: manuale di primo soccorso, messaggino allarmato al gruppo WhatsApp delle mamme, corsa al pronto soccorso in corsia preferenziale con busta di piselli surgelati sulla testa, svegli tutta la notte per controllare che respiri.

Con il secondo… BOOM!
“Niente amore, niente.. bravooo (con battito di mani)”

Ma c’è una cosa su cui i secondogeniti non possono proprio lamentarsi, nascono già con un amico… uno di quegli amici con cui ci si scambiano confidenze, schiaffoni, risate e sventure, uno di quegli amici che sai già che te ne combineranno di tutti i colori, ma su cui sai di poter contare per tutta la vita.

E questo li ripaga di tutto il resto.

Perché un fratello è per sempre.

https://www.neogenes.it/negozio/

Questo sito utilizza i cookie per offrirti la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su accetto ci autorizzi ad utilizzarli. Per saperne di più sulla nostra politica sui cookie clicca qui

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi