ADESSO SI GIOCA!

ADESSO SI GIOCA!

ADESSO SI GIOCA! 640 428 Neogenes

Giocare è l’essenza stessa dell’essere bambino (Lorenz).

Adesso si gioca ! Blog Neogenes

Giocare per esprimere stessi, imparare, crescere, ma soprattutto per stare insieme e costruire legami.

Abbiamo pensato ad una rubrica che mettesse a tema il gioco come modalità privilegiata per i genitori di entrare in relazione con il bambino piccolo e sostenere il suo sviluppo psicomotorio.

Diversi studi infatti hanno dimostrato l’importanza dei primi mille giorni per la salute psicofisica del bambino anche futura e per il legame di attaccamento genitore – bambino.

L’intento è quello di accompagnare i genitori nel riappropriarsi del modo più naturale di giocare con il proprio bambino, attraverso la proposta di semplici attività di gioco adatte per ogni fascia d’età.

In questo modo scopriremo insieme la correlazione tra gioco e sviluppo, con l’attenzione alla promozione delle buone pratiche di cura, grazie anche ai contributi scientifici più recenti nell’ambito di salute e sviluppo infantile.

Il tempo del gioco è un tempo unico e prezioso per costruire la relazione con i nostri figli, credo proprio ne valga la pena!

L’AUTRICE: ELENA LAMBICCHI

Sono una neuropsicomotricista, professione non ancora molto nota che definisce operatori sanitari che si occupano di educazione e riabilitazione in età evolutiva.

Mi sono laureata all’Università degli Studi di Milano Bicocca e dopo alcuni anni alla Fondazione Don Gnocchi ho iniziato a lavorare come libera professionista, all’Associazione Ostetriche Felicita Merati, che svolge attività di sostegno e cura della maternità e della genitorialità attraverso proposte dedicate.

In Associazione conduco percorsi di incontri per genitori e bambini da 0 a 3 anni e negli ultimi anni mi sono occupata di progettazione di interventi socio-educativi e di sostegno alla genitorialità.

Inoltre, svolgo attività terapeutica seguendo diversi bambini con difficoltà di sviluppo o disabilità in due centri di riabilitazione.

Ritengo che la psicomotricità, intesa come possibilità di sperimentare attraverso il corpo e il gioco per apprendere, sia davvero utile mezzo per entrare in relazione con il bambino, sostenere lo sviluppo delle sue potenzialità e superare eventuali difficoltà. 

Elena Lambicchi

Neuropsicomotricista

Associazione Ostetriche Felicita Merati

www.associazioneostetriche.it

Questo sito utilizza i cookie per offrirti la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su accetto ci autorizzi ad utilizzarli. Per saperne di più sulla nostra politica sui cookie clicca qui

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi